Tradizioni e consuetudini: le usanze tipiche del matrimonio

Tradizioni-usanze-matrimonio

Tradizioni e consuetudini: le usanze tipiche del matrimonio

16 ottobre 2015 Lo sapevi che… 0

Secondo il galateo i genitori degli sposi devono seguire alcune regole. Negli ultimi tempi le cose sono un po’ cambiate ma, anche se non si ha intenzione di seguire la tradizione, può comunque essere interessante sapere cosa si “dovrebbe” fare.

Il padre della sposa

– siede al tavolo degli sposi oppure presiede al terzo tavolo d’onore;
– riceve la quinta fetta di torta nuziale;
– è il primo a fare il discorso e proporre un brindisi agli sposi;
– se non si segue lo schema ufficiale, apre le danze con la moglie subito dopo gli sposi;
– gli spetta un ballo con la figlia al terzo giro di danza;
– rimane fino alla fine del ricevimento;
– salda il conto del ricevimento.

La madre della sposa

– riceve per prima gli ospiti;
– fa le presentazioni tra i consuoceri e i propri parenti;
– sovrintende alla sistemazione degli ospiti;
– siede al tavolo degli sposi o presiede un secondo tavolo d’onore;
– può fare il secondo ballo con lo sposo;
– riceve la terza fetta di torta nuziale dopo gli sposi e la con suocera;
– rimane fino alla fine del ricevimento per salutare e ringraziare

I genitori dello sposo

– siedono al tavolo degli sposi o, a coppie scambiate, affiancano i genitori della sposa al secondo e al terzo tavolo d’onore;
– alla madre spetta la seconda fetta di torta nuziale, dopo quella degli sposi, e al padre la quarta;
– possono danzare insieme il primo ballo, raggiungendo gli sposi e i consuoceri;
– al padre spetta il ballo con la sposa subito dopo che quest’ultima ha aperto le danze con il marito;
– la madre balla con lo sposo al terzo giro di danza.

Oggi il matrimonio si vive in maniera più libera senza tante regole ad ostacolare uno dei giorni più felici di una coppia. L’importante è divertirsi e sentirsi a proprio agio!

0 Commenti

Vuoi condividere ciò che pensi?

Il tuoi indirizzo email non sarà pubblicato. * Campi obbligatori

Lascia un commento