Sposa bagnata, sposa fortunata. Ne siete sicuri? Ecco i consigli di Omnia Sposi

sposa bagnata sposa fortunata

Sposa bagnata, sposa fortunata. Ne siete sicuri? Ecco i consigli di Omnia Sposi

Si dice “sposa bagnata sposa fortunata”, e se è vero il proverbio, un matrimonio bagnato non potrebbe andare meglio di così, ma non ditelo alla sposa per la quale la parola “pioggia” diventa quasi sempre fonte di stress, trasformando il giorno più bello della sua vita in un incubo.

Questo proverbio è legato alla tradizione del lancio del riso agli sposi, che fa riferimento alla semina, in quanto atto di fecondazione della terra, rafforzato dal particolare matrimonio tra terra e cielo: la sposa rappresenta il cielo che con le sue piogge irriga i semi della terra.

Bello, romantico, di buon auspicio, ma è innegabile che la pioggia rischia di impicciare la sposa: abito macchiato, acconciatura smontata, fotografie da fare necessariamente al chiuso. Insomma una bella seccatura. Vediamo, eventualmente, come rendere meno disastroso un matrimonio bagnato. Ecco i consigli di Omnia Sposi:

  • In ogni caso, ma specialmente se vi sposate in inverno, è sempre meglio avere un piano di riserva, questo vi eviterà il panico da mal tempo. Sappiamo benissimo che le foto all’aperto sono le più belle, ma forse è meglio che in lista mettete anche qualche location al chiuso, in cui sarà possibile fare parte del servizio fotografico in caso di mal tempo. Se vi sposate a maggio o a settembre, mesi in cui possono presentarsi inaspettatamente temporali di fine stagione, informatevi in che modo la struttura può improvvisare una sistemazione alternativa in caso di pioggia.
  • Per il ricevimento optate per un location che abbia sia sale interne che all’aperto. Certo, un matrimonio a bordo piscina o in giardino è estremamente romantico, ma una sala al chiuso è il miglior compromesso possibile nel caso in cui la giornata non prometta bene.
  • Qualche giorno prima delle nozze cominciate a consultare il meteo, giusto per farvi un’idea di ciò che il tempo potrebbe riservarvi.
  • Preparate qualche ombrello a tema con il vostro matrimonio e considerando un numero pari alla metà degli invitati, un ombrello a coppia andrà più che bene.
  • Mettete in conto anche un paio di scarpe chiuse che potrete eventualmente indossare in caso di pioggia.
  • Fate attenzione alle pozzanghere perché a pagarne le spese sarà l’abito da sposa. In questo caso basterà un’equipe di damigelle e sorelle per evitare che il vostro abito diventi grigio.
  • Per il lancio del riso gli sposi attenderanno l’ingresso nella sala del ricevimento, piuttosto che ritrovarsi ricoperti di riso con effetto colla a causa di acqua ed umidità. Per tutto il resto basta drammatizzare un pochino, non sarà il matrimonio che aveva programmato nei minimi dettagli ma il mal tempo comunque non vi avrà colti di sorpresa.

0 Commenti

Vuoi condividere ciò che pensi?

Il tuoi indirizzo email non sarà pubblicato. * Campi obbligatori

Lascia un commento